Real Agro Aversa, la società è pronta a cambiare pelle

Aversa calcio, le manovre di Pellegrino
Real Agro Aversa, la società è pronta a cambiare pelle.

Il doppio salto di categoria del Real Agro Aversa, in soli dieci mesi, ci porta a fare delle riflessioni.

In primis, risulta pienamente condivisibile la mossa del presidente Pellegrino di acquisire un titolo di serie D.  Il nuovo format del campionato di eccellenza previsto dalla LND Campania per il prossimo anno, con tre gironi, garantisce la promozione in serie D solo per due società. Ci sarà, quindi, una squadra vincitrice di un raggruppamento, che dovrà sperare nel ripescaggio. Il passaggio in quarta serie, il prossimo anno, per le squadre Campane, si è evidentemente complicato.

La ghiotta opportunità del titolo di serie D presentatasi, a nostro avviso andava raccolta senza indugio. E così è stato.

Tale evenienza, però, comporterà un sostanziale cambiamento della programmazione per la prossima stagione, su cui da un po’ di tempo stava lavorando la società. Anzitutto non è più praticabile la conferma dell’intera rosa: con tutto il rispetto per l’attuale organico dei granata, il campionato di serie D è distante tecnicamente da quello di promozione. Il direttore sportivo avrà un compito di non poco conto, ma sarà naturalmente supportato dal presidente.

La serie D richiede anche una riorganizzazione della società, in termini di struttura, figure e cariche. Inoltre, bisognerà allestire un settore giovanile, attualmente inesistente. Il presidente Pellegrino, passionale ma non sprovveduto, ha considerato e già avviato l’organizzazione di alcuni ambiti.

Da indiscrezioni, il responsabile del settore giovanile sarà Luciano Lisbona, legato al presidente Pellegrino da una solida amicizia. L’ex calciatore e capitano granata, già gestisce una scuola calcio. Anche la figura del segretario, fondamentale, è stata già individuata, e sarà svolta da Massimo Savoia, persona con esperienza nel settore, che ha assolto tale incarico anche nel Gladiator. Il segretario è già all’opera e sta curando, tra l’altro, gli aspetti legati al passaggio del titolo, spostamento della sede sociale e cambio di denominazione. Nel campionato di serie D, la squadra si chiamerà ancora Real Agro Aversa.

Da un po’ di tempo si parla di un possibile allargamento societario con altri imprenditori che hanno mostrato interesse per il progetto normanno. Speriamo si concretizzi al più presto, a trazione Guglielmo Pellegrino. Persona che si è confermata essere competente, esperta e vincente.

Dovrà essere definita la località del ritiro, e concordati con la OPES i termini della disponibilità dello stadio Augusto Bisceglia. Il Real Agro Aversa auspica la possibilità di utilizzare tutti i campi presenti nell’impianto di via Caruso, non solo per le partite ma anche gli allenamenti. Al momento c’è una piccola distanza economica tra le parti, da colmare.

Con quale obiettivo il Real Agro Aversa affronterà il campionato di serie D il prossimo anno, non è ancora stato dichiarato. Una cosa è certa, il ritorno nel calcio professionistico, atteso da Pellegrino e sognato dai tifosi, non è più così lontano.

Condividi: