Ad Aversa il calcio torna ad essere “Real”

Real Aversa
Ad Aversa il calcio torna ad essere “Real”.
Real Aversa

Il distintintivo del Real Aversa all’inizio degli anni duemila

A meno di ripensamenti o clamorosi colpi di scena, l’ Aversa Normanna non sarà iscritta al prossimo campionato di promozione e, quindi, sparirà. Dopo quindici anni, quindi, si disimpegna dal panorama calcistico il suo patron, l’ ingegnere Giovanni Spezzaferri, a cui noi tifosi dobbiamo tantissimo per averci regalato emozioni di calcio professionistico.

Gli succederà l’ imprenditore Guglielmo Pellegrino, già presidente del Real Aversa agli inizi degli anni novanta. Ed è proprio con questo nome, “Real Aversa”, che Pellegrino sembra intenzionato a ripartire. Oggi sarà ufficializzato il il titolo sportivo che rappresenterà la città di Aversa nel prossimo campionato regionale dilettanti. Si partirà dalla “prima categoria”, salvo ripescaggio nel campionato di “promozione”, per il quale parrebbero esserci notevole possibilità.

Pellegrino ha già individuato due figure che lo affiancheranno in questa nuova avventura. Si tratta di Paolo Filosa, già direttore generale dell’ Aversa Normanna, che sarà il direttore sportivo e responsabile dell’area tecnica. Luciano Lisbona, invece, sarà il responsabile del settore giovanile. Si sta avviando un progetto che, da quanto appreso, ha come obiettivo il rientro nel calcio professionistico. La matrice societaria è di stampo normanno, atteso che dovrebbero farne parte anche Michele Orabona e l’ avvocato Giuseppe Vitale. Nei prossimi giorni sarà ufficializzato l’intero organigramma societario.

Condividi: