Il futuro del calcio aversano passa per Gragnano

Aversa calcio, le manovre di Pellegrino
Il futuro del calcio aversano passa per Gragnano.
In attesa di conoscere la nuova amministrazione comunale e i programmi sulle politiche a favore dello sport, il futuro del calcio aversano potrebbe passare da Gragnano. L’imprenditore Guglielmo Pellegrino, intenzionato ad acquisire un titolo sportivo per continuare a fare calcio in città dopo la retrocessione dell’ Aversa Normanna, il cui destino è ancora indefinito, sta puntando verso la cittadina napoletana.
Lunedì 20 maggio 2019, l’attuale proprietà dell’ASD Città di Gragnano ha provveduto ad attivare, di concerto con il Sindaco Paolo Cimmino, un tavolo istituzionale affinché chiunque sia interessato a proseguire l’attività sportiva, possa subentrare e dedicarsi all’organizzazione della prossima stagione sportiva 2019/2020.
A decorrere dal 4 giugno 2019, data ultima fissata dalla società, in mancanza di soggetti interessati, la proprietà provvederà a trovare la migliore soluzione possibile per garantire i propri interessi, senza precludersi alcuna ipotesi, finanche il trasferimento del titolo sportivo. Pellegrino avrebbe già un accordo di massima con Martone, attuale patron del Gragnano. Sono attesi sviluppi in questa settimana, decisiva per tanti aspetti.
Infatti si fanno sempre più insistenti le voci circa l’interessamento per Savio Sarnataro, l’ex allenatore dell’Albanova che nella scorsa settimana ha avuto un colloquio costruttivo con Pellegrino. Incontro dal quale sarebbe emerso un accordo di massima, anche se molto dipenderà dal campionato che disputerà la nuova Aversa nella stagione ormai alle porte. Il tecnico di Portici ha fatto un’ottima impressione a Pellegrino che avrebbe fatto più di un pensierino per averlo come suo allenatore.
Condividi: