Aversa Normanna, arriva la matematica retrocessione

Aversa-Normanna
Aversa Normanna, arriva la matematica retrocessione.
Arriva nella maniera più triste il verdetto della matematica retrocessione dell’ Aversa Normanna nel campionato di “promozione”. L’assenza di ieri al “Calise” verrà chiaramente sanzionata con la sconfitta per 3- 0 a tavolino e un punto di penalizzazione che, a tre giornate dal termine, chiudono di fatto anche l’ultimo spiraglio, quello della matematica.
Un verdetto, quello di ieri, che ormai non sorprende più nessuno. La stagione dell’ Aversa Normanna è stata infatti quanto mai travagliata. Le difficoltà gestionali si sono palesate sin dalla prima parte di stagione, anche se va detto che per almeno tre mesi i normanni hanno cercato di lottare, conquistando nove punti nelle prime undici giornate, culminate con la vittoria di misura ai danni della Puteolana.
Quella che sembrava poter essere una scintilla da cui far partire il duoco della speranza si è trasformata invece nell’ultimo risultato di rilievo di una squadra che di lì in avanti si è rapidamente spenta.
Nelle diciassette partite successive a quella, infatti, i normanni hanno raccolto un solo punto (contro l’allora fanalino di coda Virtus Ottaviano) e il finale di stagione si è trasformato in un vero e proprio calvario, per un club che solo pochi anni fa aveva conosciuto la gloria della Lega Pro unica e che ora dovrà ripartire dalla Promozione.
Condividi: