Aversa Normanna – Mondragone 1-2. Tabellino e commento

Aversa Normanna - Mondragone 1-2. Tabellino e commento
Aversa Normanna – Mondragone 1-2. Tabellino e commento.

Si  decide in rimonta, e con tante polemiche, il derby di Lusciano tra i giovanissimi dell’ Aversa Normanna e il Mondragone. A spuntarla sono stati i granata di Aldo Papa, venuti fuori alla distanza dopo che i normanni si erano illusi di poter fare il colpaccio. Dopo un primo tempo a reti inviolate, infatti, i padroni di casa trovano il vantaggio con un calcio di punizione di Petrov, ma la reazione di Gargiulo e compagni è immediata, con il pareggio firmato da Capaccione e il successivo sorpasso di Schettino. Proprio il pareggio di Capaccione è alla base delle polemiche finali, con gli aversani che protestano perché, a loro dire, l’1-1 sarebbe arrivato con un loro giocatore a terra in area, mentre il Mondragone decideva di proseguire l’azione

anziché buttare il pallone fuori. Nell’occasione è stato allontanato dall’arbitro il dirigente dei normanni Antonio Caso. La posta in palio è molto alta e si traduce in campo in un primo tempo non bello, nel quale sono però i padroni di casa (per l’occasione in campo a Lusciano) a far vedere le cose migliori. Ingenito prima e Petrov poi hanno sul piede la palla buona per sbloccare il risultato, ma in entrambi i casi la mira è imprecisa.
La partita si vivacizza decisamente nella seconda frazione di gioco: in avvio, normanni subito pericolosi con Tamburrino, che sfiora il gol colpendo l’interno del palo, prima che il pallone torni in campo. A sbloccare la gara, a metà tempo, è come detto uno
splendido calcio di punizione battuto da Petrov, che infila il pallone nel sette della porta difesa dall’incolpevole Cioce.
I padroni di casa esultano ma l’esultanza è quanto mai effimera, perché al 26’ arriva l’azione contestata, con l’ Aversa Normanna che protesta mentre Capaccione, entrato in campo da appena cinque minuti nel doppio cambio che ha visto lui e Aversano prendere il posto di Zawko e Di Stasio, batte di testa Esposito e ristabilisce la parità. Il Mondragone cresce, inizia a spingere e al 37’ viene premiato: Aversano dalla sinistra pennella per Schettino, che ancora di testa porta in vantaggio la squadra di Papa. L’ Aversa Normanna non riesce a reagire e finisce con la festa del Mondragone.
AVERSA NORMANNA: Esposito, Cocozza, Troisi S. (60’ Martiniello), Perrino, Paolella, Cafasso, Giordano (80’ Tuccillo), Ingenito (75’ Troisi D.), Petrov (85’ Auriemma Lui.), Scognamiglio, Tamburrino (70’ Granata). A disp. Auriemma Luc., Soreca, Del Prete, Pezzella. All. Volturno.
MONDRAGONE: Cioce, Fava, Cavallini, Baratto, Gargiulo, Pagliuca (54’ Mazzone), Colella, Di Stasio (66’ Aversano), Schettino, Zawko (66’ Capaccione), Coppola. A disp. Migliore, Franzese, Andres, Esposito A., Perotti, Siciliano. All. Papa.
ARBITRO: Ambrosino di Nola.
RETI: 68’ Petrov (AN), 71’ Capaccione (M), 82’ Schettino (M).
Fonte: il mattino
Condividi: