Aversa Normanna – Virtus Ottaviano 4-2. Il tabellino e il commento

Aversa Normanna - Virtus Ottaviano 4-2. Il tabellino e il commento
Aversa Normanna – Virtus Ottaviano 4-2. Il tabellino e il commento.
Aversa Normanna - Virtus Ottaviano 4-2. Il tabellino e il commento

foto: ottavianosport

Al quinto tentativo arriva la prima vittoria stagionale per l’ Aversa Normanna che supera per 4 a 2, sul sintetico di Trentola, la Virtus Ottaviano, una diretta concorrente per la salvezza. Una partita ricca di gol e di emozioni tra due squadre che avevano come unico obiettivo, la vittoria. Finora, infatti, nessuna delle due era riuscita ad avere i tre punti da una partita; la Virtus Ottaviano addirittura era e resta a quota zero dopo cinque giornate.

L’ Aversa Normanna, orfana del portiere Sagliocco, infortunato, ha ritrovato il portiere dell’anno scorso Antonio Granata che ad inizio stagione aveva deciso di non proseguire il cammino con l’ Aversa Normanna e che è stato convinto dal ds Caso a ritornare tra i ranghi proprio alla vigilia di questo match. L’avvio di gara è tutto aversano, con Orefice che dopo una manciata di minuti sigla la rete del vantaggio normanno finalizzando un’azione tutta in velocità.

La Virtus Ottaviano non reagisce, così al 25’ è ancora l’Aversa a pungere, e sempre con Orefice, che stavolta sfrutta un calcio d’angolo per staccare di testa e freddare il portiere ospite. La Virtus però stavolta riesce a cambiare marcia, tanto che poco dopo Tarallo, con un bellissimo stacco di testa, riapre la gara siglando la rete del 2-1. è il momento migliore degli ospiti, che vanno persino vicinissimi al pareggio, ma il palo salva l’ Aversa Normanna sulle iniziative di Nunziata e D’Arco.

Chiuso il primo tempo sotto di un gol, la Virtus non si dà per vinta e a inizio ripresa sfiora an- cora il pareggio con il solito Tarallo, che colpisce un altro palo. L’ Aversa Normanna capisce allora che è il momento di chiudere il match e colpisce ancora: a propiziare il tris è un rigore concesso per fallo sul solito Orefice. Dal dischetto Somma non sbaglia e mette a segno la rete del nuovo allungo. Sembra finita, ma non è così, perché i vesuviani ancora una volta non si danno per vinti, riuscendo a riaprire ancora la contesa grazie al guizzo di Pagano.

Il finale di gara vede gli ospiti tentare il tutto per tutto e l’ Aversa Normanna che però, con maggior cinismo nonostante la giovane età dei suoi protagonisti, riesce a trovare ancora una volta la rete dell’allungo, questa volta definitivo, firmato da Perrino al termine di una spettacolare azione alla quale hanno partecipato attivamente anche Tinto e Sannino. È la parola fine scritta su un match tra due squadre ancora non al meglio, ma con l’ Aversa Normanna che ha saputo sbloccarsi.

In un colpo solo l’ Aversa Normanna ritrova la vittoria ed i gol. Quattro, tutti in una volta, la compagine normanna non li segnava da anni. Finora, nelle prime quattro giornate, Somma e compagni ne avevano realizzati solo due. Un successo che, in attesa delle altre gare fa fare un balzo in avanti in classifica, in posizioni un po’ più tranquille.

AVERSA NORMANNA: Granata A., Capitelli, Di Ronza, Somma, De Muto, Cavallini, Giordano (30’st Tinto), Ingenito (25’st Perrino), Orefice (40’st Sannino), Scognamiglio (35’st Sozio), Granata U. (32’st Tuccillo). All. Agovino.

VIRTUS OTTAVIANO: Longobardi, Izzo, Terracciano, Saggese, Garofalo, Bellofiore, D’Arco, Borrelli, Pagano, Tarallo, Nunziata. A disp. Evangelista, Visone, Punzo, Casillo, Ambrosio, D’Urso, Marrone, Manzo, Rosbino. All. Mirra.

RETI: 7’ pt e 25’pt Orefice, 40’pt Tarallo, 25’st rig. Somma, 35’st Tarallo, 42’st Perrino.

ARBITRO: D’Andria di Nocera Inferiore

NOTE: Ammonito Tarallo (VO).

fonte: il mattino

Condividi: