Chi e' online

Abbiamo 1 visitatore online
Sondaggio: il presidente Spezzaferri lascia l'Aversa Normanna, cosa ne pensi? : esprimi il tuo pensiero attraverso il sondaggio pubblicato nella homepage del sito    
Aversa Normanna - Gragnano 0-0, il tabellino ed il commento PDF Stampa E-mail
luned́ 01 maggio 2017
logo_normanna.pnglogo_citt_di_gragnano.jpgTermina con un pareggio l’ultima gara interna dell’Aversa Normanna. Un punto che consente comunque ai granata di ottenere la salvezza diretta, senza la disputa dei playout. Domenica prossima, nell'ultima giornata della stagione regolare, la Normanna non scenderà in campo per l'esclusione del Due Torri dal campionato. I granata pertanto incasseranno i tre punti in classifica e, nella peggiore delle ipotesi, anche se dovessero mantenere l'attuale posizione (13^), non giocherà la gara playout con la sedicesima (ora Castrovillari ma domenica prossima potrebbe essere raggiunta dalla Sarnese) perché in ogni caso finiranno il campionato con un vantaggio rispetto alla 16^ in classifica maggiore di otto punti (ad oggi sono undici). Tornando al derby del Bisceglia, la gara è stata agonistica è combattuta, anche se le occasioni limpide sono state pochissime. Nei primi minuti di gioco annullate due reti agli ospiti per evidente fuorigioco. Al 24’ un tiro cross di Santaniello, deviato nella traiettoria, colpisce la parte alta della traversa e finisce in angolo. Sei minuti dopo è sempre Santaniello a rendersi pericoloso: diagonale dal vertice dell’area che non trova fortuna e finisce sul fondo. Il primo tentativo serio dell’Aversa Normanna arriva addirittura a fine tempo quando al 44’ c’è un calcio di punizione per atterramento di Di Prisco al limite dell’area. Alla battuta va Cigliano, palla in area, sul secondo palo interviene Esposito con una deviazione, la palla finisce sul fondo. Due minuti dopo l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi.
Nella ripresa la Normanna scende in campo più determinata. Al 53’ conclusione di Marzano dalla distanza: la palla si perde sul fondo. Due minuti dopo Guillari serve Scalzone che in prossimità della linea di porta con un tocco anticipa il portiere ma sulla traiettoria un difensore allontana la palla che sarebbe finita in rete. Al 60’ gol annullato anche alla Normanna. Guillari serve Di Prisco sul secondo palo che con una deviazione mette la palla in rete. L’assistente di linea segnala il fuori gioco. Al 62’ conclusione di Santaniello dal limite, Maraolo si distende e para a terra. Al 73’, calcio di punizione dai trequarti di Marzano, Scalzone devia di testa, la palla finisce sul fondo. A tre minuti dalla fine del match calcio di punizione di Marzano dalla trequarti, palla in area per la testa di Scalzone, Cellitti para senza difficoltà. Al minuto 89 Maraolo si supera spedendendo in angolo un tiro velenoso di Tarascio. Si conclude così il derby è il campionato della Normanna. La squadra festeggia la salvezza sotto la curva nord con tutta la dirigenza in campo. In conferenza stampa patron Spezzaferri annuncia che lascerà la società. Una decisione che ha lasciato sgomenti anche i tifosi presenti in sala stampa.
 
AVERSA NORMANNA (4-3-3): Maraolo; Di Prisco, Guastamacchia, Cretella, Ciocia (66′ Cassetta); Nappo, Cigliano (68′ Buono), Marzano; Esposito (82′ Gambardella), Scalzone, Guillari. A disp.: Lombardo, Mariani, Trofo, Russo, Sozio, Terracciano. Allenatore Mauro Chianese
 
GRAGNANO (4-3-3): Cellitti; Esposito, Barbato, Liccardi, Panico; Tarascio, Franco, La Monica; Varsi (69′ Napolitano), Konatè (90′ Nugnes), Santaniello. A disp.: Zeoli, Formisano, Passariello, Gatto, Kameni, Infante, Ascione. Allenatore Giovanni Ferraro
 
TERNA ARBITRALE: Ermanno Feliciani di Teramo, assistito da Pierluigi De Chirico e Sergio Binetti di Barletta
 
NOTE: Giornata soleggiata e ventosa, terreno di gioco in imperfette condizioni, spettatori 350 circa, con sparuta rappresentanza ospite. Recupero: 1’ pt, 3’ st
 
Pros. >